730 precompilato: sulle polizze deciderà l’IVASS

Mentre si avvicina il termine del 15 aprile per la presentazione del 730 precompilato, è’ ancora da definire il problema delle coperture assicurative RC per i professionisti ed i CAF chiamati a vistare i 730 prima dell’invio, con possibili gravi sanzioni. In un vertice ieri mattina tra il direttore dell’Agenzia delle Entrate, i rappresentati dei professionisti, CAF e  CNDCEC con IVASS e ANIA è stato chiesto proprio all’Istituto di Vigilanza delle compagnie assicurative di definire se le polizze per i soggetti abilitati all’invio delle dichiarazioni potranno coprire anche le nuove sanzioni previste per il visto di conformità infedele. L’Agenzia delle entrate nella persona del direttore Orlandi si è dichiarata non competente in materia mentre il delegato dei commercialisti ha auspicato che il maggior rischio sia comunque assicurato senza aumenti indiscriminati dei premi.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.