ACE con effetto cumulo

Nel bilancio relativo all’esercizio 2012, le imprese potranno applicare per la seconda volta l’agevolazione ACE disciplinata dall’art. 1 del D.L. n. 201/2011 (Decreto salva-Italia), che consiste nella deduzione dal reddito imponibile Irpef ed Ires del 3% dell’incremento patrimoniale realizzato rispetto al 31.12.2010. Per effetto del particolare meccanismo dell’incentivo, che prevede una stratificazione degli incrementi, per le imprese che continuano a trattenere gli utili o a ricevere apporti dai soci, potrebbe verificarsi l’effetto cumulo in UNICO 2013. Infatti, la base ACE che si è formata nel 2011 e sulla quale è stata calcolata la deduzione del 3% nel modello UNICO 2012, si cumula con gli altri incrementi eventualmente realizzati nel 2012 per formare la nuova base ACE su cui applicare la percentuale di deduzione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.