Anpal passerĂ  allo SPID

L'Agenzia di politiche attive per il lavoro ANPAL ha comunicato l'imminente  modifica del sistema di accesso all'area riservata MyAnpal , come prescritto dal decreto per la Semplificazione e l'innovazione digitale. 

L'accesso dal 1° marzo 2021 potrà avvenire   solo con Spid (sistema pubblico di identita digitale) Cie (Carta di identità elettronica )  o Cns (carta nazionale dei servizi). 

Le vecchie credenziali dedicate ANPAL saranno dunque attive fino al 28 febbraio 2021.

Già dall'11 gennaio 2021 comunque la registrazione sul sito dei nuovi utenti My Anpal avverrà solo con i sistemi SPID, CIE e CNS.

Si ricorda che il codice SPID puo essere richiesto ai seguenti gestori:  Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim e Lepida, dai cittadini dotati di carta di indentita e codice fiscale italiano, a partire dai 18 anni di età, anche con residenza all'estero.  Necessari anche un indirizzo e-mail e il numero di telefono cellulare anche se il contratto non è a proprio nome. Segnaliamo che Poste italiane è il gestore con il maggior numero di uffici nel territorio e che offre la possibilità di riconoscimento facciale gratuitamente in presenza mentre i gestori online richiedono il pagamento per i riconoscimenti via wecam o con firma digitale.

A differenza dello SPID,  CIE e CNS non sono  semplici codici identificativi ma carte magnetiche che  per l'utilizzo come codici di identificazione digitale  richiedono l'utilizzo di lettori contactless o applicazioni dedicate negli  tablet/smartphone dotati di interfaccia NFC.