• Senza categoria

Antimafia, white list contro le infiltrazioni mafiose nelle imprese

Grazie all’art. 29 del D.L. n. 90/2014, il contrasto alle infiltrazioni mafiose passa per la definizione di white list selettive, istituite presso le prefetture. Per una serie di attività imprenditoriali considerate rischiose, infatti, spesso affidate in economia o con subappalto (es.: trasporto rifiuti, movimentazione terra e noli a caldo e a freddo), la comunicazione e l’informazione antimafia liberatorie devono essere acquisite dalle stazioni appaltanti consultando, anche in via telematica, tale elenco. L’iscrizione all’elenco attesta automaticamente il rispetto della normativa antimafia da parte dell’operatore economico che svolge determinate tipologie di attività. L’inserimento dell’impresa nella white list deve avvenire entro 60 giorni dalla richiesta (termine ampliabile di ulteriori 30 giorni in casi particolari).
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.