Appalti: i codici identificativi per l’F24

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 34/E dell’11 aprile 2012, ha istituito i codici da riportare nella sezione “Contribuente” del modello F24, nei casi in cui l’appaltatore (e/o il committente) è chiamato a “rispondere” delle inadempienze, tributarie o contributive, del subappaltatore (e/o dell’appaltatore), e in quelli in cui scatti il cosiddetto “intervento sostitutivo” da parte della stazione appaltante o dell’amministrazione procedente, che rilevi inadempienze segnalate dal documento unico di regolarità contributiva (DURC). I codici identificativi sono rispettivamente il “50” e il “51”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.