Archivio dei rapporti finanziari: ecco come comunicare anche la giacenza media

Con provvedimento direttoriale del 28 maggio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha definito termini e modalità di invio, da parte degli operatori finanziari, dei dati concernenti la giacenza media annua dei conti correnti e dei depositi bancari. Infatti, la Legge di Stabilità 2015 ha previsto che, da quest’anno, debbano essere comunicati anche tali dati all’Archivio dei rapporti finanziari (apposita sezione dell’Anagrafe tributaria), dal quale l’Agenzia delle Entrate attinge informazioni per le indagini finanziarie e per l’attività di analisi del rischio di evasione. La nuova informazione sarà utilizzata dall’Amministrazione finanziaria principalmente per effettuare i controlli ai fini dell’Isee, ossia dell’indicatore della situazione economica equivalente rilevante per la richiesta di alcune prestazioni sociali agevolate. Il provvedimento integra quello del 28 marzo 2013, ampliando l’ambito oggettivo della comunicazione integrativa prevista dal Decreto “salva Italia” (Dl 201/2011).
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.