Attività finanziarie estere, estensione della ritenuta del 20%

Entra in vigore domani 4 settembre la Legge europea 2013, ovvero la Legge n. 97 del 6 agosto 2013. La legge prevede, tra le altre misure, l’estensione del campo di applicazione della ritenuta d’acconto del 20% e dell’imposta sostitutiva sui redditi in relazione ad investimenti ed attività finanziarie esteri (art. 4, comma 2, D.L. n. 167/1990). Rientrano tra i possibili redditi di capitale soggetti a ritenuta d’acconto del 20%: gli interessi su finanziamenti o commissioni fideiussorie corrisposti a privati italiani o soggetti non residenti su finanziamenti erogati da soggetti che non siano sostituti d’imposta (che quindi hanno applicato la ritenuta direttamente); i proventi dei titoli atipici esteri non collocati in Italia.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.