Bonifici esteri: niente ritenuta e obbligo di quadro RW

Il provvedimento 24663 del 19 Febbraio dell’Agenzia delle Entrate ha rinviato al 1 Luglio l’entrata in vigore dell’obbligo di prelievo automatico del 20% sui bonifici dall’estero, ma il contestuale comunicato stampa del MEF ne ha anche preannunciato la sua abrogazione definitiva attraverso una legge in preparazione attuativa dell’accordo internazionale OCSE sullo scambio di informazioni bancarie tra Paesi. La novità , apparsa subito molto gravosa, era stata introdotta dalla legge 97/2013 ed attuata dal provvedimento direttoriale del 18 dicembre 2013 e prevedeva una ritenuta alla fonte del 20%  applicata automaticamente dagli istituti sui conti correnti di persone fisiche e altri soggetti intestatari di attività finanziare e capitali all’estero prevedendo l’onere della prova di non applicabilità sui contribuenti. A fronte della ritenuta  si prevedeva il contestuale esonero dalla compIlazione del quadro RW per i redditi generati da attività finanziarie e capitali all’estero, che ora ritorna quindi ad essere obbligatoria .
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.