Bonus 18enni: inversione del Ministro. Sarà esteso a tutti gli adolescenti

Bonus 18 enni si o no? Giorni di confusione sull'agevolazione per i ragazzi che compiono 18 anni.

Infatti dopo che il Consiglio di Stato venerdì 15 giugno 2018 ha bocciato la misura nella sua utlima versione, il Ministro Bonisoli ha annunciato l'estensione del bonus a tutti gli adolescenti. È questa l’ipotesi sulla quale sta ragionando il governo che, nei piani del ministro dei Beni culturali (MibAct) Alberto Bonisoli, avrà il compito di riformare radicalmente l'agevolazione destinata ad avvicinare i giovani alla cultura.

Con un post sui social network il Ministro ha annunciato che "i fondi per il 2018 e per il 2019 ci sono, verranno riattivati e verranno erogati ai nati nel 2000 e nel 2001. Abbiamo pensato di introdurre in modo graduale alcuni correttivi, per rimediare agli errori fatti in passato e preparare un programma strutturale per la promozione del consumo culturale, che assocerà progetti di diffusione culturale nelle scuole con incentivi agli acquisti di prodotti e servizi culturali, a partire dal 2020."

A disegnare i confini di questa riforma del bonus sarà una commissione di esperti, che si metterà al lavoro da subito. La loro missione, come chiarito nel post del ministro "Quali correttivi introdurre e quando farlo, lo chiederemo a una commissione di esperti che si metterà subito al lavoro, per individuare i punti deboli del sistema partendo dall’analisi di come i fondi sono stato utilizzati."

Il problema attuale dell'agevolazione, è che l’estensione di altri due anni dei 500 euro poggia su basi normative troppo deboli in quanto manca una norma di rango primario, che giustifichi questo allungamento dei tempi, così come chiarito nella sentenza del 15 giugno l'unica strada sarebbe:

  • inserire la proroga in una legge
  • procedere attraverso un regolamento di modifica delle norme in vigore.