Cassa Ragionieri, invio dati redditi 2013 entro il 30 settembre senza sanzioni

La Cassa Ragionieri ricorda che il prossimo 31 luglio scade il termine utile per inviare all’Associazione i dati del reddito professionale e del volume d’affari Iva prodotti nell’anno 2013. Nel caso di omessa o ritardata comunicazione, è prevista l’applicazione di sanzioni pari a: euro 40,00 se la comunicazione viene presentata oltre il 61° ed entro il 90° giorno dalla scadenza; euro 100,00 se la comunicazione viene presentata oltre il 90° giorno dalla scadenza ed entro il 31 dicembre dell’anno di scadenza; euro 300,00 se la comunicazione non viene presentata o viene presentata oltre il 31 dicembre dell’anno di scadenza. Con il nuovo regolamento, pertanto, è stata prevista la possibilità di inviare i dati anche oltre la scadenza del 31 luglio e fino al 30 settembre, senza incorrere in sanzioni. Tuttavia, il rispetto della scadenza del 31 luglio permette alla Cassa Ragionieri di determinare con esattezza quanto eventualmente dovuto al 15 settembre. L’invio dei dati oltre il 31 luglio obbliga, invece, la Cassa a calcolare la rata di settembre sulla base dei dati dichiarati l’anno scorso. Eventuali differenze, in più o in meno, saranno recuperate con la rata di dicembre.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.