Catasto, in Gazzetta il decreto commissioni censuarie

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 127 del 4 giugno scorso il decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze del 27 maggio 2015 che definisce i criteri per la designazione, da parte dell’Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci), dei componenti delle commissioni censuarie locali e centrale, in attuazione delle disposizioni contenute nel D.Lgs. n. 198/2014 (decreto semplificazioni fiscali). Per la centrale, si sceglierà tra professori universitari, dipendenti comunali con qualifica dirigenziale, esperti di catasto, economia, estimo rurale ed urbano o statistica ed econometria. Per le commissioni censuarie locali, l’Anci – dopo aver consultato gli enti locali interessati – potrà designare, per ciascuna sezione, almeno quattro componenti dotati di esperienza professionale coerente con le competenze della sezione stessa, selezionando le figure fra i dipendenti di ruolo dei Comuni che ricadono nell’ambito territoriale della commissione, purché in possesso di una delle seguenti lauree: ingegneria, architettura, statistica, economia, agronomia o equivalenti; oppure di uno dei seguenti diplomi: geometra, perito edile, agrotecnico o equivalenti; ovvero fra soggetti che svolgono o hanno svolto attività di coordinamento o di supporto tecnico degli uffici comunali competenti in materia urbanistica, edilizia o tributaria.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.