Cessione di acqua ossigenata: IVA al 10% se il prodotto è in soluzione 3%

La cessione di acqua ossigenata (tecnicamente "idrogeno perossido") può fruire dell’Iva agevolata al 10% solo se rientra fra le “sostanze di cui le farmacie devono obbligatoriamente essere dotate secondo la farmacopea ufficiale”, indicate tra i prodotti con IVA al 10% al punto 114) della Tabella A, parte III, allegata al D.p.r. n. 633/1972. In particolare, secondo la Farmacopea Ufficiale, XII edizione, aggiornata dal decreto del Ministro della Salute del 26 febbraio 2010, tra le sostanze di cui le farmacie devono essere obbligatoriamente provviste, “nei quantitativi ritenuti sufficienti al regolare espletamento del servizio”, è espressamente indicato l’idrogeno perossido, ma solo in soluzione 3 per cento. Pertanto, la cessione di acqua ossigenata sconta l'aliquota IVA al 10% solo se il prodotto in questione è in soluzione 3%. L’aliquota Iva non cambia se il prodotto è venduto da esercenti diversi dalle farmacie, a patto che sia rispettata la composizione. E' quanto ha precisato l'Agenzia delle Entrate nella Risoluzione n. 23 /E del 27 febbraio 2015.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.