Commercialisti: niente esame di revisore e proroga di tre mesi dell’obbligo del POS

Il Ddl di conversione del Decreto Milleproroghe (D.L. n. 150/2013) ha ottenuto ieri 29 gennaio il via libera del Senato e ora approderà all’Aula della Camera. Tra gli emendamenti approvati ieri in Senato emerge la proroga al 30 giugno 2014 dell’obbligo di accettare pagamenti POS superiori ai 30 euro per professionisti, imprese e negozi. Si tratta, quindi, di un rinvio di tre mesi (dal 28 marzo 2014 al 30 giugno 2014, appunto, non fino a giugno 2015 come si era ipotizzato inizialmente) per permettere ai soggetti interessati di adeguarsi alla novità. Un altro importante emendamento approvato ieri è quello che consente ai dottori commercialisti che hanno superato l’esame di Stato l’accesso automatico alla funzione di revisore legale, fermo restando che va completato il tirocinio di 36 mesi come da direttiva comunitaria (mentre quello da dottore commercialista si ferma a 18 mesi). Infine, un terzo importante emendamento concede la proroga anche per il 2014 della detrazione per carichi di famiglia agli italiani che lavorano all’estero ma sono contribuenti in Italia.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.