Coop, prestazioni socio-sanitarie con IVA al 10% dal 2014

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 93/E del 13 dicembre, ha precisato il corretto regime Iva applicabile all’attività svolta da una cooperativa sociale che opera nel settore della riabilitazione di disabili fisici, psichici e sensoriali, per conto del Servizio sanitario regionale (Ssr) e nazionale. In particolare, le Entrate chiariscono che se tale attività è o no toccata dalla disposizione normativa dettata dalla Legge di Stabilità 2013 (Legge n. 228/2012), che obbliga all’imponibilità IVA, eliminando la possibilità di scegliere tra l’esenzione Iva e l’aliquota ridotta al 4 per cento. Per l’Amministrazione, le prestazioni effettuate dalla cooperativa, se relative a contratti stipulati dopo il 31 dicembre 2013, devono essere assoggettate al regime Iva come delineato dall’articolo 1, commi da 488 a 490, della legge 228/2012.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.