Crediti d’imposta tagliati dalla Legge di Stabilità 2014

Il Disegno di legge di Stabilità 2014 prevede che, entro fine gennaio 2014, un apposito decreto fissi nuovi limiti di spesa per 18 crediti d’imposta. Tra i bonus oggetto del taglio vi è quello previsto per le imprese che finanziano progetti di ricerca e per le PMI che investono nella ricerca scientifica. Il taglio colpirà anche le agevolazioni per l’editoria, le nuove iniziative imprenditoriali di cui alla Legge n. 388/2000, l’offerta on line di opere dell’ingegno (software, musica e prodotti editoriali on line), le borse di studio universitarie, l’acquisto di veicoli alimentati a metano e Gpl. Se entro gennaio 2014 non arriverà il decreto, che dovrà servire a "fare cassa", sarà direttamente il Ministero dell’Economia a procedere con il taglio lineare del 25% degli stanziamenti di tutti e 18 i crediti d’imposta. Il testo inizierà il suo iter parlamentare da martedì con l’esame del Senato. Il testo che approderà in Senato include anche la deducibilità dell’IMU pari al 20% per le imprese, la cui copertura arriverà dal ripristino (retroattivo) dell’Irpef sulle case sfitte nel Comune di residenza.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.