Credito d’imposta sisma maggio 2012: agevolabili i costi sostenuti fino a tutto il 2014

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 263 del 12 novembre scorso è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze datato 3 ottobre 2014, con cui viene integrato e modificato il precedente Decreto 23 dicembre 2013, attuativo dell’articolo 67-octies del D.L. n. 83/2012 e relativo al recante credito d’imposta per la ricostruzione, il ripristino ovvero la sostituzione delle attrezzature e dei macchinari danneggiati o distrutti a seguito del sisma del maggio 2012 che ha colpito alcuni territori della Regione Emilia-Romagna. Le modifiche si sono rese necessarie a seguito delle novità apportate di recente dall’art. 1 del D.L. n. 74/2014, cha ha prorogato dal 30 giugno 2014 al 31 dicembre 2014 il termine per poter usufruire del credito d’imposta e demandato la definizione delle nuove modalità attuative ad un apposito decreto. Sono dunque ora agevolabili i costi sostenuti fino al 31.12.2014. Il decreto stabilisce anche che l’Agenzia delle Entrate sospende la procedura di attribuzione del credito d’imposta prevista dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate dell’11 aprile 2014 relativa alle istanze presentate entro il 30 giugno 2014 e si attende ora, entro 30 giorni, un nuovo provvedimento delle Entrate che definirà i termini per l’inoltro delle domande per via telematica.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.