Detrazione spese sanitarie, ok se il professionista è una figura riconosciuta

Uno dei chiarimenti forniti dalla Circolare n. 11/E del 21 maggio 2014 dell’Agenzia delle Entrate, utile in questo periodo di campagna dichiarativa, riguarda la detrazione delle spese sanitarie sostenute per prestazioni rese da professionisti. In particolare, le Entrate hanno chiarito che, affinché tali prestazioni mediche siano detraibili, è necessario che il professionista che le effettua sia una figura riconosciuta dal ministero della Salute. Non sono, pertanto, detraibili le spese per prestazioni effettuate da un osteopata, non essendo tale figura contemplata nell’elenco del ministero. Sono, invece, detraibili le spese sostenute per visite nutrizionali, con conseguente rilascio di diete personalizzate, effettuate da biologi: tale professione non è sanitaria, ma è inserita nel ruolo sanitario del Ssn.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.