Detrazioni Irpef, ipotesi di un taglio in base al reddito

In base a quanto stabilito dalla Legge di Stabilità 2014 (art. 1, commi 575 e 576, Legge n. 147/2013), il Governo ha solo dieci giorni di tempo (fino al prossimo 31 gennaio) per approvare i provvedimenti che dovranno "razionalizzare" gli oneri detraibili ai fini IRPEF di cui all’art. 15 del TUIR (ad esempio, per interessi passivi prima casa, spese mediche, spese funebri, premi assicurazione rischio morte, ecc.). Se, entro la predetta data, non verranno adottati tali Provvedimenti, la detrazione IRPEF del 19% si ridurrà al 18% per il periodo d’imposta 2013 e al 17% a decorrere dal 2014. L’ipotesi allo studio del Governo è quella di evitare la riduzione lineare delle detrazioni Irpef dal 19% al 18% già da quest’anno, prevedendo piuttosto un taglio delle detrazioni in base al reddito: mantenere le detrazioni Irpef al 19% per chi dichiara fino a 30mila euro, riducendole al 18% per chi ha un reddito tra 30mila e 60mila euro e al 17% per chi dichiara oltre 60mila euro.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.