Dichiarazione 730: le cinque verifiche per il rilascio del visto

Secondo quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 7/E del 26 febbraio scorso sul rilascio del visto di conformità sulle dichiarazioni 730, il rilascio del visto su tale modello consegue alla verifica di cinque aspetti: la corrispondenza delle ritenute subite con le certificazioni esibite; la verifica degli attestati degli acconti versati o trattenuti; la verifica delle deduzioni e delle detrazioni e la loro corrispondenza alle risultanze della documentazione esibita; il controllo che i crediti d’imposta non superino i limiti previsti per legge e spettino effettivamente sulla base dei dati della dichiarazioni e della documentazione esibita; la verifica dell’ultima dichiarazione presentata, in caso di eccedenza d’imposta per la quale è stato richiesto il riporto nella successiva dichiarazione dei redditi. Questi cinque controlli devono essere eseguiti da coloro che devono rilasciare il visto sulla dichiarazione senza che vengano richieste valutazioni di merito di alcun genere. E il controllo di tali dati mette al riparo tali intermediari dal rispondere di imposte, interessi e sanzioni che dovessero eventualmente emergere in caso di controllo.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.