Dichiarazioni dei redditi, pronti ora tutti i modelli

Con vari provvedimenti del direttore delle Entrate del 30 gennaio scorso, sono state approvate le versioni definitive di tutti i modelli dichiarativi che ancora restavano da approvare: Unico 2015 Persone Fisiche (PF), Enti non commerciali (Enc), Società di capitali (Sc), Società di persone (Sp), Consolidato nazionale e mondiale (Cnm) e Irap 2015. Tra le principali novità nel modello Unico Pf 2015 trovano spazio il bonus Irpef riconosciuto in busta paga ai lavoratori dipendenti con reddito complessivo non superiore a 26mila euro, l’Art-Bonus, la detrazione del 19% per giovani agricoltori under 35. Con riguardo a Unico Enc e Sp, gli enti non commerciali e le società semplici che effettuano erogazioni liberali a favore della cultura utilizzano il relativo nell’ambito credito d’imposta (Art-Bonus) per ridurre l’Ires dovuta (Unico Enc) o da trasferire ai soci (Unico Sp). Inoltre, le opzioni per i regimi di tassazione del consolidato nazionale, della trasparenza fiscale e della tonnage tax sono ora effettuata direttamente nella dichiarazione dei redditi presentata nel periodo d’imposta a decorrere dal quale si intende esercitare l’opzione; i contribuenti devono, quindi, compilare il nuovo quadro OP del modello Unico. Nel modello Irap arriva, poi, la nuova deduzione per l’incremento occupazionale.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.