Divorzio breve: al via una “nuova era”

La Camera ha approvato ieri in via definitiva e a larghissima maggioranza la legge sul "divorzio breve", che riforma e taglia i tempi della separazione necessari per ottenere il divorzio: basteranno sei mesi in caso di separazione consensuale e 12 mesi in caso di separazione giudiziale (prima 3 anni), indipendentemente dalla presenza dei figli. Inoltre, lo scioglimento del regime di comunione dei beni potrà scattare già dalla firma della separazione consensuale, oppure dal momento in cui il giudice autorizza i coniugi a vivere separati. Le novità si potranno applicare anche ai procedimenti in corso. Oltre che davanti all’avvocato è possibile separarsi, divorziare o rivedere gli accordi anche davanti al sindaco. La via è, però, preclusa quando ci sono figli minorenni o maggiorenni bisognosi di tutela.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.