Ecco gli investimenti che danno diritto al credito di imposta previsto dal decreto competitività

La divisione 28 della tabella ATECO 2007 , riguarda la fabbricazione di macchinari e apparecchiature e contiene 47 codici di attività, che individuano specifiche tipologie di macchinari ed attrezzature (quali macchine utensili, motori – esclusi quelli per gli autoveicoli –, turbine, compressori, forni, bruciatori e sistemi di riscaldamento, caldaie, gru, ascensori, macchine e altre attrezzature per uffici – esclusi computer e periferi- che –, giostre, altalene, ecc.). La divisione, oltre ai macchinari, comprende le rispettive parti meccaniche, collegate meccanicamente o termicamente ai materiali, o indispensabili ai processi di lavorazione, ma anche gli apparecchi fissi e mobili o portatili.
 
L’agevolazione non spetta per gli investimenti in beni a qualunque titolo già utilizzati. Sono previsti anche altri vincoli:
– i beni non debbono essere in ogni caso usati;
– gli investimenti debbono essere di importo superiore ai 10.000 euro;
– si deve trattare di spese sostenute in eccedenza rispetto alla media delle spese per investi menti nello stesso settore effettuati negli ultimi 5 anni.
 
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.