• Senza categoria

Entrate tributarie gennaio – maggio, bene l’IVA, male le imposte dirette

Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato il Bollettino delle entrate tributarie relative al periodo gennaio-maggio 2014, insieme alle appendici statistiche, alla guida normativa e alla Nota tecnica con la sintesi del documento. L’IVA segna un incremento complessivo del 3,7%, dovuto sia all’andamento positivo degli scambi interni, che registrano un +5,3%, sia alle importazioni da Paesi extra-Ue. Al contrario, le imposte dirette subiscono una flessione dell’1,7%. In particolare, l’Irpef cala dello 0,4%, per le ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato (–0,8%) e dei lavoratori autonomi (–2,4%). L’Ires registra un -10,2%.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.