Erogazioni liberali a popolazioni colpite dal sisma deducibili dal reddito d’impresa anche se indirette

Con la risoluzione 58/E del 25 settembre, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’ambito applicativo dell’agevolazione riconosciuta dall’articolo 27 della Legge 133/1999, in base alla quale alle imprese che effettuano erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da eventi calamitosi, come un sisma, è concessa la deduzione dal reddito d’impresa delle somme erogate. La norma riconosce l’agevolazione se l’erogazione delle somme avviene per il tramite di fondazioni, di associazioni, di comitati e di enti. La risoluzione evidenzia che le “associazioni sindacali e di categoria” sono state incluse tra tali soggetti a seguito degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Pertanto, le Entrate, fornendo un’interpretazione estensiva dell’ambito di applicazione dell’agevolazione, ritengono che essa sia applicabile anche nel caso in cui gli aiuti alle popolazioni colpite da eventi di calamità pubblica siano “indiretti”, come quando avvengono, appunto, tramite un’associazione sindacale di categoria.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.