Fatturazione elettronica dal 31 marzo anche federazioni ed Ordini professionali

Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato ieri 9 marzo la circolare n. 1/E/DF, sull'estensione dell'obbligo di fatturazione elettronica a tutte le Pubbliche Amministrazioni da parte degli operatori privati a partire dal prossimo 31 marzo 2015. La Circolare chiarisce in maniera definitiva l'ambito di applicazione dell'adempimento. Ribadendo quanto già affermato nella nota n. 1858 del 27 ottobre 2014, afferma che tra le PA destinatarie delle nuove norme devono intendersi anche le Federazioni e gli Ordini professionali, in quanto enti pubblici non economici. Le classi di amministrazioni destinatarie non sono, quindi, solo quelle dell'elenco Istat, ma anche le autorità indipendenti e, comunque, le amministrazioni disciplinate dall'art. 1, comma 2, D.Lgs. n. 165/2001, che tra le amministrazioni dello Stato comprende, tra le altre, anche le aziende e amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, Regioni, Province, Comuni, Comunità montane, istituzioni universitarie, Camere di commercio, aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale e tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, compreso il Coni.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.