Fondi rustici, denuncia cumulativa entro fine mese

Entro il 28 febbraio, i titolari di contratti di locazione di fondi rustici devono presentare la denuncia annuale cumulativa dei contratti di affitto di fondi rustici, non formati per atto pubblico o scrittura privata autenticata, posti in essere nel 2012. Contestualmente alla denuncia deve essere presentata l’attestazione di pagamento dell‘imposta di registro (Mod. F23), pari allo 0,50% dell’importo complessivo dei corrispettivi indicati nella denuncia cumulativa. Si tratta di una procedura semplificata (articolo 17, comma 3-bis, D.P.R. n. 131/1996 e Circolare n. 36/1999) per i titolari di più contratti, che possono in tal modo presentare un’unica lista con l’elenco di tutte le locazioni che li riguardano ed un solo bollettino di versamento dell’imposta di registro. La denuncia va presentata in doppio originale presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate. Nella compilazione del modello F23 di pagamento vanno indicati il codice tributo “108T – Imposta di registro per affitto fondi rustici” e la causale “RP”.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.