Immobili, l’UE punta su una disciplina IVA unitaria per le prestazioni connesse

Il regolamento del Consiglio europeo n. 1042/2013 del 7 ottobre scorso, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale UE del 26 ottobre 2013, prevede regole armonizzate per la tassazione IVA delle prestazioni di servizio relative ai beni immobili. Il regolamento, infatti, pone come obiettivo l’applicazione di criteri uniformi per la disciplina del settore immobiliare, settore rispetto al quale sono emerse notevoli differenze fra gli Stati membri. Priorità del regolamento è applicare in modo univoco la territorialità dei servizi relativi agli immobili, intendendo per essi non solo gli edifici, ma anche qualsiasi elemento che formi parte integrante di essi (porte, finestre, tetti, scale, ecc.).
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.