Imus, pronta al debutto ma manca il regolamento

Dovrebbe entrare in vigore quest’anno l’Imus (imposta municipale secondaria), introdotta dall’art. 11 del D.Lgs. n. 23/2011 (Decreto sul Federalismo fiscale), che includerà il canone e la tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, rispettivamente Cosap e Tosap, l’imposta comunale sulla pubblicità ed i diritti sulle pubbliche affissioni (Icpdpa) ed il canone per l’autorizzazione all’installazione dei mezzi pubblicitari. Manca ancora, tuttavia, il regolamento governativo alla cui stesura dovrà partecipare la Conferenza Stato-città e autonomie locali, pertanto per ora l’Imus non può entrare in vigore. Di conseguenza, nell’attesa della sua emanazione, i tributi da “rimpiazzare” restano dovuti. A precisarlo è stata la Risoluzione n. 1/Df del 12 gennaio 2014.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.