Incentivi 2018: come verificare i requisiti prima dell’assunzione

Nella circolare 40 del 2.3.2018 l'I ps ha fornito tutte le indicazioni operative per la fruizione dei nuovi incentivi stabili per le assunzioni di giovani entro i 35 -30 anni, (Se assunti rispettivamente nel 2018 o negli anni successivi) .

Uno dei punti piu delicati e criticati della norma comma 100 art.1 legge 205 2017 , è il requisito dell' assenza di precedenti contratti a tempo indeterminato in capo al lavoratore che deve essere assunt.o  Inoltre il beneficio dello sgravio contributivo del 50% per 36 mesi,  relativo a quel lavoratore resta fruibile anche in caso di interruzione del rapporto  e puo essere utilizzato per la parte restante da un secondo datore di lavoro che subentri con una nuova assunzione, sempre a tempo indeterminato.

Per queste particolari caratteristiche dello sgravio istituito dalla legge di bilanzio 2018 , è fondamentale per i datori di lavoro conoscere la situazione lavorativa pregressa di coloro che intendono assumere . L'Istituto previdenziale ha quindi predisposto una speciale funzionalita sul sito www.inps.it, disponibile  al percorso “Tutti i servizi – Servizio di verifica esistenza rapporti a tempo indeterminato” attraverso la quale i datori di lavoro ed i loro intermediari previdenziali nonché i lavoratori possono acquisire,  le informazioni s sui  rapporti di lavoro a tempo indeterminato instaurati precedentemente al 1° gennaio 2018 ovvero a partire dalla predetta data.

Gli interessati potranno indicare il codice fiscale del lavoratore e conoscere se lo stesso abbia già avuto rapporti a tempo indeterminato sulla base dell’analisi delle informazioni desumibili dalle dichiarazioni contributive in possesso dell’Istituto e dalle comunicazioni obbligatorie a partire dal 1998.

La banca dati INPS-Ministero comprende le informazioni  sugli iscritti alle seguenti gestioni:

a)   aziende con dipendenti (oggi UniEmens);

b)   aziende agricole con specifico riferimento agli operai (dichiarazione contributiva Dmag);

c)   aziende dello spettacolo e dello sport professionistico, fino al 31.12.2014 (ex Enpals);

d)  enti e aziende tenuti all’iscrizione alle gestioni previdenziali pubbliche (ex Inpdap).

L 'INPS fa presente però che il riscontro fornito non ha valore certificativo,  perché restano esclusi:

  •  rapporti di lavoro a tempo indeterminato registrati presso gestioni previdenziali di altri Paesi,
  • settori della pubblica amministrazione, 

Pertanto, si ricorda ai datori di lavoro di continuare comunque ad acquisire la dichiarazione del lavoratore  circa la sussistenza di precedenti rapporti di lavoro a tempo indeterminato.

L'applicazione evidenzia anche se si  tratti di lavoratore già assunto con l’agevolazione strutturale e rende noti eventuali  periodi residui da utilizzare.

L’applicativo – fruibile dal sito internet dell’Istituto (www.inps.it) – può essere consultato:

  • dai datori di lavoro
  • dai loro intermediari previdenzialid,
  • dai lavoratori interessati esclusivamente in relazione alla propria posizione assicurativa, .