• Senza categoria

Intermediari: l’iter per il corretto invio di Unico 2012

Scade il 1° ottobre il termine per l’invio delle dichiarazioni dei redditi. Gli intermediari che hanno assunto l’impegno alla trasmissione, devono rispettare l’iter necessario per il perfezionamento dell’invio, in considerazione delle eventuali sanzioni amministrative previste in caso di omessa o tardiva presentazione di Unico. Le dichiarazioni si considerano presentate una volta acquisita la ricevuta dell’Agenzia delle Entrate attestante l’avvenuto ricevimento. Se l’Agenzia comunica lo scarto della dichiarazione, l’intermediario deve rimuovere la causa di scarto e ritrasmettere il file. Le dichiarazioni presentate nei termini e poi scartate, si considerano tempestive se vengono correttamente ritrasmesse entro cinque giorni dalla data della comunicazione di avvenuto scarto da parte dell’Agenzia. Sono valide, inoltre, pur con le sanzioni per il ritardo, anche le dichiarazioni presentate entro 90 giorni dalla scadenza del termine. Gli intermediari, inoltre, dovranno prestare attenzione anche alle regole sulla privacy; dall’autunno dello scorso anno, infatti, l’Agenzia ha avviato i controlli per verificare il rispetto degli obblighi di riservatezza cui sono tenuti gli incaricati della trasmissione. Se le regole non vengono rispettate può scattare la revoca dell’abilitazione all’uso di Entratel.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.