Intervalli tra contratti a termine: nota del Ministero

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota n. 31/0005426 del 4 ottobre 2013, ha fatto alcune precisazioni sulla materia degli intervalli temporali tra 2 contratti a termine. In particolare, il ministero è intervenuto sulla validità della contrattazione collettiva, anche aziendale, che ha ridotto la durata degli intervalli a 20 e 30 giorni, in deroga alla precedente formulazione che prevedeva una durata ordinaria dell’intervallo tra contratti di 60 e 90 giorni. Questi accordi vanno contestualizzati nel quadro normativo previgente (L. 92/2012), che aveva allungato notevolmente la durata degli intervalli tra contratti a termine. Oggi, viceversa, gli accordi risultano superati dal più recente intervento normativo (L. 99/2013) che ha ridotto lo "stop and go" a 10 e 20 giorni.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.