Manovra di Ferragosto 2011, il nuovo pacchetto anti-evasione

Con la Manovra di Ferragosto 2011 viene rivoluzionato il regime penale tributario. Infatti, chi sarà condannato per aver evaso imposte per oltre tre milioni di euro andrà in carcere senza poter beneficiare della sospensione condizionale della pena prevista dal codice penale. Viene previsto, inoltre, l’abbassamento delle soglie oltre le quali scattano le pene per i reati fiscali. Per l’omessa dichiarazione la sanzione (da 1 a 3 anni di reclusione) scatta a partire da 30mila euro di imposta evasa. I termini di prescrizione per i reati fiscali vengono elevati di un terzo, mentre il patteggiamento è ammesso solo se prima dell’apertura del procedimento di primo grado il contribuente salda il suo debito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.