• Senza categoria

Medici intramoenia, senza dichiarazione c’è truffa contrattuale

La Corte d’Appello di Napoli, nella sentenza n. 251/2014, ha affermato che, in capo ad un medico ospedaliero in servizio presso una struttura pubblica, che svolge attività libero professionale all’interno di essa senza dichiarare di voler optare per il regime extramoenia, è configurabile il reato di truffa contrattuale. In tal caso, infatti, la Asl è indotta in errore ed il medico ne trae ingiusto profitto: l’importo dell’indennità mensile prevista per i medici ospedalieri che operano in regime di intramoenia ed il mancato versamento del 50% degli onorari percepiti per le attività extra-moenia, con corrispondente danno per la Asl.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.