Money transfer, per la tracciabilità le commissioni sono incluse nei 1.000 euro

Nella risposta fornita dal Ministero dell’Economia e delle finanze ad un quesito sollevato dall’Associazione finanziarie italiane, avente ad oggetto il trasferimento di contante, è stato precisato che nel limite di 1.000 euro per i money transfer ci sono anche le commissioni. L’articolo 49, comma 1 del D.Lgs. n. 231/2007 vieta, infatti, il trasferimento di contante tra privati quando il valore dello stesso è complessivamente pari o superiore a 1.000 euro. Il D.L. n. 201/2011, ha disposto l’abbassamento della soglia a 1.000 euro anche per l’operatività dei money transfer. Dunque, l’importo massimo trasferibile nell’arco di sette giorni è di 999,99 euro.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.