Omesso versamento delle ritenute sui dipendenti e reato

La Cassazione penale con sentenza del 13 settembre 2013, n. 37528 ha stabilito che il reato di omesso versamento delle ritenute operate sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti da parte del sostituto d’imposta, si consuma alla scadenza del termine per la presentazione della dichiarazione annuale anche per i versamenti omessi antecedentemente all’entrata in vigore dell’art. 1, comma 414, della L. 311/2004, nel periodo di imposta 2004 e per i quali le scadenze periodiche mensili siano già maturate, senza con ciò venirsi a violare il principio di non retroattività della norma penale.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.