Pubblico Impiego: riparto di giurisdizione tra giudice del lavoro e giudice amministrativo

La sentenza del Consiglio di Stato, sez. IV, 21-08-2013, n. 4226 prevede che in tema di pubblico impiego contrattualizzato, nel regime transitorio di devoluzione del contenzioso alla giurisdizione del Giudice Ordinario, il disposto dell’art. 69, comma 7, del D. Lgs. 165/2001 – secondo cui sono attribuite al Giudice Ordinario le controversie di cui all’art. 63 del decreto medesimo, relative a questioni attinenti al periodo del rapporto di lavoro successivo al 30 giugno 1998, mentre restano attribuite alla giurisdizione esclusiva del Giudice Amministrativo le controversie relative a questioni attinenti al periodo del rapporto di lavoro anteriore a tale data – deve essere interpretato, nel senso che, come regola, la generale giurisdizione del Giudice Ordinario vale in ordine ad ogni questione sia che riguardi il periodo del rapporto di impiego successivo al 30 giugno 1998, sia che investa in parte anche un periodo precedente a tale data, ove risulti essere unitaria la fattispecie devoluta alla cognizione del giudice, mentre la previsione della residuale giurisdizione del Giudice Amministrativo si pone come eccezione, in ordine ad ogni questione che riguardi solo ed unicamente un periodo del rapporto fino alla data suddetta.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.