Rateizzazione dei debiti tributari: necessaria una armonizzazione

L’attuale sistema di rateazione dei debiti tributari presenta differenti forme e tempi di rateizzazione a seconda del titolo della pretesa tributaria. Per poter beneficiare della rateizzazione più vantaggiosa in termini di numero di rate (fino a 120) è necessario attendere che il debito maturato in precedenza con il fisco viene affidato ad Equitalia. Il passaggio di questo debito dall’Agenzia delle Entrate all’agente della riscossione può costare al contribuente fino al 50% in più delle somme da versare. Va considerato che sulle imposte, oltre alle sanzioni, vi è l’aggravio dell’8% a titolo di aggio. Per questo è necessario predisporre un provvedimento normativo per incrementare il numero delle rate concedibili al contribuente da parte dell’Agenzia delle Entrate, prima che il debito stesso venga affidato ad Equitalia. Tra l’altro, prevedendo la possibilità di rateizzare il debito fin dalla origine o di concedere rateizzazioni più lunghe sugli avvisi bonari, l’erario inizierebbe ad incassare immediatamente con conseguenti benefici anche per la liquidità erariale.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.