Redditi prodotti all’estero, chiarimenti sul credito d’imposta

Con la Circolare n. 9/E pubblicata ieri 5 marzo 2015, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sul funzionamento del foreign tax credit, cioè del credito d’imposta per i redditi prodotti all’estero. Il credito per i redditi prodotti all’estero rappresenta il rimedio alla doppia imposizione internazionale adottato nel nostro ordinamento ed è disciplinato dall’articolo 165 del Tuir, applicabile a tutti i soggetti Irpef e Ires. La circolare ne illustra i presupposti di applicabilità ed il meccanismo di calcolo, nonché le disposizioni specifiche dettate per le imprese. In particolare, i presupposti di applicabilità sono: la produzione di un reddito estero; il concorso di tale reddito alla formazione del reddito complessivo in Italia; il pagamento di imposte estere a titolo definitivo.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.