• Senza categoria

Rimborsi da 730 superiori a 4.000 euro: quando scatta il controllo preventivo

Con un comunicato stampa diffuso ieri 10 giugno 2014, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che solo una parte dei rimborsi del modello 730 superiori a 4mila euro sarà sottoposta a controllo preventivo da parte dell’Agenzia delle Entrate. In base a quanto stabilito dalla Legge di Stabilità 2014, infatti, la verifica da parte dell’Agenzia delle Entrate scatta solo quando il rimborso di importo superiore a 4mila euro è determinato anche da detrazioni per familiari a carico (e non da assegni per il coniuge separato) o da crediti riportati dalla dichiarazione dei redditi dell’anno precedente. Questo significa che i rimborsi superiori ai 4mila euro derivanti, per esempio, da spese per le ristrutturazioni, interessi passivi sul mutuo prima casa, subiranno il controllo preventivo solo se sono presenti familiari a carico (non assegni per il coniuge) oppure crediti riportati dalla dichiarazione dell’anno precedente.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.