Rimborsi sempre con procedura automatizzata

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento direttoriale del 7 febbraio, ha esteso la procedura automatizzata a tutti i rimborsi di tasse, imposte dirette e indirette (ad esempio, il registro) di competenza dell’Agenzia delle Entrate. Finora, in assenza di disposizioni normative che prevedano apposite modalità di erogazione, erano concessi dagli uffici fiscali utilizzando i fondi di bilancio. A introdurre la possibilità che le maggiori imposte versate emerse dalla liquidazione delle dichiarazioni dei redditi fossero rimborsate tramite procedura automatizzata, era stato il decreto del ministero delle Finanze del 29 dicembre 2000, attuativo della disposizione normativa contenuta nell’articolo 75 della legge 342/2000. Gli importi da restituire sono accreditati direttamente sul conto corrente bancario o postale dal beneficiario. Per le persone fisiche, il pagamento può essere anche in contanti presso le Poste, se l’importo, comprensivo di interessi, è inferiore a mille euro.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.