Semplificazione fiscale, via libera dal Consiglio dei ministri

Il 30 ottobre il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Renzi, e del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pietro Carlo Padoan, ha approvato in via definitiva, dopo il doppio passaggio parlamentare, il decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali. Tra le misure spicca l’introduzione dal 2015 della dichiarazione dei redditi (modello 730) precompilata per lavoratori dipendenti e pensionati, considerata dal governo una rivoluzione nel rapporto tra fisco e cittadini. Inoltre sono contenute numerose misure di semplificazione e snellimento degli adempimenti relativi alle persone fisiche (come l’eliminazione dell’obbligo di presentare la dichiarazione di successione quando l’eredità, devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta, ha un valore non superiore a 100mila euro e non comprende immobili o diritti reali immobiliari), alle società e ai rimborsi fiscali (ad esempio per quanto riguarda i rimborsi Iva, sono stati azzerati gli adempimenti per le somme fino a 15mila euro – anziché 5mila euro -), oltre all’eliminazione di adempimenti superflui.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.