Sisma di maggio 2012, finanziamento anche in caso di danno economico subito

In commissione Bilancio del Senato è stato presentato un emendamento al Disegno di Legge di stabilità 2013 (Atto Senato 3584), con cui si consente l’accesso al finanziamento agevolato per il pagamento di tributi, contributi e premi, anche a favore di soggetti con residenza o domicilio fiscale o il proprio mercato di riferimento nei territori del cratere e che hanno subito un danno economico a causa degli eventi sismici di maggio 2012, senza applicazione di sanzioni per i pagamenti dovuti fino al 30 giugno 2013. Il danno economico è dimostrato dalla sussistenza di almeno due delle quattro condizioni previste: diminuzione del volume d’affari, riduzione di personale o utilizzo di cassa integrazione, riduzione di consumi per utenze, riduzione di costi variabili correlati ai volumi di produzione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.