SISTRI, nessun obbligo per il trasporto di rifiuti pericolosi in conto proprio

Il Ministero dell’Ambiente, con la Circolare n. 1 del 31 ottobre 2013, ha reso indicazioni sull’obbligo del Sistri scattato dal 1° ottobre scorso e sulle eventuali esenzioni del sistema di tracciabilità dei rifiuti, a seguito della legge di conversione del D.L. n. 101/2013 avvenuta il 30 ottobre. Viene confermata l’esclusione dal Sistri per chi trasporta rifiuti in conto proprio. Secondo il Ministero, infatti, la locuzione "enti o imprese che raccolgono o trasportano rifiuti speciali pericolosi a titolo professionale", contenuta nel comma 2 dell’art. 11 del D.L. n. 101/2013, si riferisce a chi raccoglie o trasporta rifiuti speciali pericolosi prodotti da terzi.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.