Sistri, obbligo anche per i trasportatori stranieri

La Circolare del Ministero dell’Ambiente diffusa il 30 settembre e relativa all’obbligo del Sistri dal 1° ottobre precisa, tra le altre cose, che i vettori che, a titolo professionale, effettuano trasporti "in partenza dal territorio nazionale e verso Stati esteri" sono soggetti all’obbligo di iscrizione al Sistri. La motivazione risiede nel fatto che anche i trasportatori stranieri che operano movimentazioni transfrontaliere hanno l’obbligo di iscriversi all’Albo nazionale gestori ambientali. Tuttavia, anche le imprese che trasportano rifiuti dall’estero verso l’Italia hanno l’obbligo di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali, ma la Circolare non li include tra i soggetti tenuti al Sistri.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.