Spid: unico accesso a Cliclavoro dal 15 novembre 2020

 Con la circolare n. 2721 del 1° settembre 2020 il Ministero del lavoro  ha comunicato il prossimo  passaggio all'utilizzo del Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID) al posto delle credenziali “Cliclavoro” utilizzate finora per l’accesso al sito di  servizi digitali messi a disposizione dal  Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

In un ottima di semplificazione,la pubblica amministrazione sta infatti abbandonando progressivamente le singole credenziali di ogni ente per  unificare le modalità di accesso  degli utenti. Quindi dopo l'annuncio dell'INPS che sta per lasciare il vecchio PIN  anche per il sito di servizio del Ministero del lavoro  si profila un progressivo abbandono delle credenziali specifiche,  in favore dello SPID.

Il passaggio sarà ovviamente graduale per consentire a tutti l'adeguamento. 

  • dal 6 novembre non sono piu richiedibili nuove credenziali Cliclavoro ma le vecchie sono ancora valide
  • La data dalla quale le credenziali Cliclavoro non saranno piu valide è il 15 novembre 2020. Necessario quindi per quella data munirsi di SPID
  • Dal 28 febbraio 2021 sarà  utilizzato solo lo SPID  da tutte le amministrazioni pubbliche,

Il Ministero avevo spiegaro nella circolare che il cambiamento era stato programmato per  il 15 marzo 2020 ma l'emergenza epidemiologica ne ha impedito l'avviamento. 

D'altra parte  proprio l'emergenza COVID  ha messo in luce l'esigenza di accelerare sulla trasformazione digitale dell'intero Paese e sulla possibilità di erogare servizi telematici accessibili. Il  DL 16 luglio 2020, n. 76 (c.d. "Decreto Semplificazioni")  all'articolo 24 recentemente convertito in legge, stabilisce che lo SPID è  idoneo a garantire un significativo livello di sicurezza in quanto “attesta gli attributi qualificati dell’utente, ivi compresi i dati relativi al possesso di abilitazioni o autorizzazioni richieste dalla legge ovvero stati, qualità personali e fatti contenuti in albi, elenchi o registri pubblici o comunque accertati da soggetti titolari di funzioni pubbliche, secondo le modalità stabilite da AgID con Linee guida.” 

Da segnalare infine che lo SPID  (con credenziali di livello 2 o 3)  può essere usato per l’accesso ai servizi in rete delle Pubbliche Amministrazioni  degli altri paesi dell’Unione Europea.