Sponsorizzazioni: spese di rappresentanza per la Cassazione

Con la sentenza 3433 del 5 marzo 2012, la Cassazione ribadisce la diversa natura giuridica tra spese di rappresentanza e di pubblicità .  Se non viene provato il ritorno direttamente commerciale dell’operazione di sponsorizzazione ossia  un incremento delle vendite essa rientra tra le spese di rappresentanza e non di pubblicità . Come tale gode di una deducibilità limitata. Il caso riguardava la sponsorizzazione dell’attività di un pilota tramite l’apposizione del marchio di una azienda impiantistica sull’auto da corsa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.