Start up innovative, un quadro delle agevolazioni

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare n. 16/E/2014, con cui illustra le agevolazioni fiscali dedicate alle start up innovative e agli incubatori certificati: dall’esclusione dalla disciplina delle società di comodo all’esenzione dal versamento dell’imposta di bollo, dai crediti di imposta in favore delle nuove assunzioni alle detrazioni Irpef e deduzioni Ires in favore degli investitori. Oltre ai soci delle società in nome collettivo ed in accomandita semplice, possono usufruire della detrazione del 19 per cento degli investimenti nelle start-up innovative anche le società semplici, le società equiparate a quelle di persone e le imprese familiari. La detrazione sale al 25 per cento per gli investimenti nelle start-up innovative a vocazione sociale e in quelle che sviluppano e commercializzano solo prodotti o servizi innovativi ad alto valore innovativo in ambito energetico.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.