Stop alla TASI e debutto della nuova local tax

Il Governo sta studiando una serie di ipotesi per garantire ai comuni le risorse che perderanno con l’abrogazione della Tasi sulla prima casa. Il premier Renzi, infatti, ha più volte assicurato ai sindaci che non perderanno risorse con l’abrogazione di questa tassa. Si tratta di circa 4 miliardi di Euro. Le possibilità attualmente previste sono tre: allentare il Patto di stabilità interno, attribuire ai comuni tutto il gettito Imu sui capannoni industriali e una quota più elevata di quello relativo all’Imu sulla seconda casa (attualmente al 50%), azionare la leva dei trasferimenti diretti allo Stato. Non è escluso che alla fine si opti per un "mix" di queste tre opzioni. Tutto ciò comunque dovrà andare di pari passo con l’istituzione della nuova local Tax, prevista entro fine anno, che dovrebbe unificare Imu e Tasi in un solo tributo, con aliquote differenziate. La Tari invece dovrebbe rimanere.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.