Superanagrafe dei conti correnti, ok del Garante ma con riserva

Il Decreto salva-Italia (D.L. n. 201/2011), per agevolare l’emersione della base imponibile, ha previsto che gli operatori finanziari inviino periodicamente all’Anagrafe tributaria, oltre agli altri dati già previsti, anche le movimentazioni, i saldi iniziali e finali dei conti correnti ed  ogni informazione necessaria ai fini dei controlli fiscali, incluse le operazioni di natura finanziaria compiute al di fuori di un rapporto continuativo. Ieri il Garante della Privacy ha espresso il suo parere favorevole a questa “supernanagrafe” dei conti correnti, salvo l’accoglimento da parte del Fisco di alcune indicazioni fornite dal Garante. Il Garante si riserva anche di effettuare verifiche sulle funzionalità della nuova piattaforma di trasmissione dati (Sid – Sistema di interscambio dati, che Sogei metterà a punto entro fine anno), anche prima della sua messa in esercizio.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.