• Senza categoria

TARES, nuovi ritocchi

Durante l’esame del D.L. n. 102/2013 (Decreto IMU-CIG) compiuto ieri dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera, sono entrate quattro novità riguardanti la Tares, alcune vantaggiose per i contribuenti: niente sanzioni per i contribuenti che versano troppo poco perché il Comune non ha inviato il bollettino precompilato a causa dei numerosi cambiamenti normativi; vengono esclusi dal tributo i rifiuti non speciali conferiti direttamente dai produttori (ad esempio, alcune tipologie di rifiuti prodotti da artigiani, commercianti e imprese) e che non sfruttano il servizio di raccolta e smaltimento; nella determinazione delle tariffe della Tares, si chiede di tener conto anche delle "operazioni di riciclo" derivanti dalla raccolta differenziata, laddove possibile; si chiede ai Comuni di tener conto del valore ISEE della famiglia, rivedendo alcuni meccanismi degli sconti.
 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.